Blog :: Dai DIO ai G.L.A.M.S

Hikari.18 2018-12-10


La storia dei G.L.A.M.S è indissolubilmente legata alla creatività e all’impegno del suo leader e fondatore, Mikaru e per raccontarla dobbiamo tornare indietro a più di 10 anni fa.


Se siete fan del visual-kei di lunga data, ricorderete sicuramente i DIO-Distraught Overlord, la band nata nel 2006 a Tokyo sotto l’etichetta Red-List Entertainment, il cui cantante era proprio Mikaru. Fin dall’inizio della loro carriera, i DIO, con il loro look gotico-vampiresco, si sono conquistati un posto speciale nel cuore dei fan del J-rock in tutto il mondo, dato che sono state una delle prime band visual-kei ad esibirsi regolarmente in Europa e a portare avanti diversi tour internazionali. Nonostante non siano durati a lungo (si sono sciolti nel 2009), i DIO rimangono tutt’oggi un simbolo di quel periodo attivo ed esuberante per la musica giapponese in Europa.


Dopo il loro scioglimento, Mikaru e Denka (batterista dei DIO) decisero di creare una nuova band, i Black Line, con la quale abbandonarono lo stile dark dei DIO per avvicinarsi al glam rock. In quel periodo Mikaru iniziò anche a dipingere e a realizzare artwork per le copertine dei CD. Anche questo gruppo durò poco, ma le radici per il progetto a lungo preparato da Mikaru, G.L.A.M.S, erano già ben piantate.


Arriviamo così al dicembre 2013, quando, all’ultimo concerto dei Black Line, Mikaru annunciò la nascita dei G.L.A.M.S, progetto multidisciplinare che debuttò poi ufficialmente ad un’esposizione d’arte a Parigi, “Paris 7 Days”, evento dove Mikaru espose anche i suoi dipinti e la band eseguì il loro primo singolo “Under the Moon”.






Come spiegato dallo stesso leader e fondatore, il nome G.L.A.M.S, che sta per ‘glamorous & diamond’, include fare musica, esibirsi, dipingere, creare gioielli, diventando quindi un progetto che possa realizzare qualcosa che possa affascinare tutti.


Dal 2013 in poi Mikaru e i G.L.A.M.S, con il loro glam rock ancora più intenso e con alcune venature metal, non si sono fatti attendere dai loro fans internazionali e si sono esibiti più volte in Europa e anche in America Latina. La band è composta da ex-membri dei DIO e dei Black Line: il batterista e DJ Syu (prima Denka), il chitarrista Yudai (ex-Black Line) e il bassista Tetsuto, uno dei più cari amici di Mikaru.


Il 2018 è stato di sicuro un anno intenso per loro. Mikaru è stato in Europa a marzo come solista, mentre ora, a novembre, oltre alla pubblicazione del nuovo album EVER-CHANCING, i G.L.A.M.S sono tornati in tour nel vecchio continente con 11 date (dal 17/11 al 2/12) in cui purtroppo non è stata inserita l’Italia (che sorpresa, tanto per cambiare).







Guardando (e ascoltando) gli MV degli ultimi singoli si nota subito una grande differenza tra le varie canzoni, non solo nel sound ma anche nel look dei membri: se non fosse per l’inconfondibile timbro di voce di Mikaru potrebbe anche non sembrare la stessa band!


In un’intervista Mikaru ha affermato che per lui il concetto di ‘genere’ o ‘categoria’ non è importante: lui vuole creare ciò che gli piace, senza porsi limiti o paletti, canzoni con diversi colori e paesaggi come fossero dipinti. E direi proprio che gli riesce benissimo!












Nickname: