Blog :: Recensione DEAR DAYS

phenom89 2018-11-01

LUCK LIFE - DEAR DAYS




- Digital Download (Itunes): CLICCA QUI per accedere allo store

- Edizione Fisica (CDJapan): CLICCA QUI per accedere al sito web


I Luck Life sono un band nata nel 2005 ad Hokusetsu (Osaka) ed è formata da PON (voce, chitarra), ikoma (chitarra, cori), Taku (basso), LOVE Oishi (batteria)... compagni di classe sin dai tempi del liceo.



Dear Days” è il loro secondo album con una major discografica, ed è uscito il 22/08/2018.

Da quest’album sono stati estratti tre singoli: “Refrain”, “Bokura” e “Symbol”… singoli che sono stati usati come opening ed ending theme di diversi anime (Saiyuki RELOAD BLAST, Bungo Stray Dogs, Shokugeki no Soma).


--RECENSIONE--


Andiamo ad analizzare nel dettaglio le varie canzoni che compongono l’album:


01 - Hashitte (走って)

Canzone molto leggera. Come struttura è un classico pezzo pop rock con all'interno del brano diverse sonorità delicate e squillanti.


02 - Omajinai (おまじない)

Un bel pezzo rock, abbastanza ritmato. Le strofe hanno bel ritmo, dettato dal basso e dalla voce del cantante, molto orecchiabile il ritornello.


03 - Over

Pezzo rock da manuale. Il cantante qui fa gli straordinari e tira fuori tutta la sua grinta, dando al brano una marcia in più... in particolare nel ritornello. Parte finale con la band che fa il coro, sorprendente.


04 - Symbol (シンボル)

Canzone che alterna continuamente un ritmo lento e veloce. Gli strumenti (basso, chitarra) si alternano, entrano ed escono dal pezzo dando un sound particolare... per poi riunirsi nel ritornello.


05 - Nebagiba (ネバギバ)

Canzone dal sound semplice e molto cadenzato. Le strofe sono molto tranquille, il ritornello ha buon ritmo. Non ci sono particolari virtuosismi, ma è anche questo che la rende piacevole... orecchiabile.


06 - So Happy Day

Altra canzone dal ritmo semplice e allegro. Intro iniziale con voce, batteria e battiti di mani: d'effetto. La vera e propria canzone è un pezzo leggero e particolarmente solare. Belli gli assoli di chitarra. 


07 - Refrain (リフレイン)

Canzone dal ritmo veloce e potente, particolarmente d'impatto. Musicalmente il pezzo lascia il segno dai primi secondi d'ascolto... bella tutta la parte cantata, assolo di chitarra irresistibile. Un successo.


08 - Yowai Mushi (弱い虫)

Primo pezzo lento dell'album. Bella la struttura del brano: strofe con i vari strumenti che si fanno sentire poco ma che costruiscono un sound semplice ed efficace, ritornello dove si riuniscono un po' tutti gli strumenti per dare una sonorità più melodica al tutto. Un brano molto rilassante.


09 - Yuyake Komichi (夕焼け小道)

Altro pezzo che fa della semplicità la sua arma. Il brano ha un ritmo abbastanza tranquillo ed un sound semplice, dove tutto fila liscio senza particolari virtuosismi. Manca il guizzo musicale, ma è comunque piacevole.


10 - Yume No Tochu (夢の途中)

Anche questa canzone ha la struttura del classico pezzo pop rock... con un basso molto efficace, specialmente nelle strofe. Un sound molto semplice e leggero, particolarmente piacevole da ascoltare.


11 - Repeat (リピート)

Pezzo dal ritmo sostenuto e dal sound molto rock. Le parti strumentali sono particolarmente curate, e quei pochi momenti di "tranquillità" danno ancora più risalto al ritmo quasi frenetico del pezzo. Una canzone piena di energia dall'inizio alla fine.


12 - Sono Te To Kono Te (その手とこの手)

Ancora un brano dal sound semplice e immediato. Un pezzo con un buon ritmo... leggero quanto basta e grintoso senza mai esagerare.


13 - Bokura (僕ら)

Secondo lento dell'album. Brano piuttosto melodioso, unisce ottimamente il sound dolce e strutturato di questo tipo di brani alle caratteristiche tipiche del J-Rock. Molto bello.


14 - Sore (ソレ)

Anche questo pezzo è l'esempio perfetto di un brano pop rock ben fatto: sound leggero e allegro, ognuno fa il suo dovere senza la minima sbavatura.



- Top 3 canzoni dell’album: “Over” - “Bokura” - “Yume No Tochu”


- Valutazione finale - VOTO: 90/100

I Luck Life sono una band molto solida, dal sound molto pulito e preciso, e quest’album rappresenta in pieno il grande talento di questa band.

Ogni canzone di quest’album è impeccabile sotto ogni aspetto (parte strumentale, voce, ecc)… lo stesso ordine delle canzoni dimostra quanta cura c’è nei loro lavori: canzoni tranquille e allegre si alternano ad altre più ritmate ed energetiche, mantenendo l’attenzione di chi ascolta sempre al massimo.


Allora quest’album è veramente privo di difetti??? Sì e no.

È innegabile che tutte le canzoni di quest’album siano piacevolissime da ascoltare, in pratica sono tutte canzoni “da manuale”… però questa tutta questa pulizia e precisione alla fin fine appiattisce un po’ tutto il risultato finale, tanto che una volta finito di ascoltare l’album nella memoria ti rimane impresso relativamente poco. 

Secondo me manca qualcosa al loro sound: i loro pezzi non hanno quell'irresistibile ritmo “catchy” dei Polkadot Stingray oppure gli manca la stravolgente capacità canora di LiSA, che ti stende ad ogni acuto… fanno tutto benissimo, ma poi manca la ciliegina sulla torta che li renda davvero unici ed irresistibili.

Quindi bravi Luck Life, anzi bravissimi… ma bisogna ingranare la marcia in più.


phenom89


DISCLAIMER: questa recensione è scritta da un comune appassionato di J-Music. Non sono un musicista e non conosco i vari aspetti tecnici del mondo musicale per dare un giudizio più autorevole. I miei giudizi sono dettati principalmente dai miei gusti in campo musicale e dall’esperienza ottenuta ascoltando per centinaia di ore la J-Music, informandomi al meglio e cercando di ampliare sempre più le mie conoscenze.




Nickname: