Aimer: Biografia

Aimer (エメ) è una cantante giapponese sotto la Sony Music.

Fin dalla tenera età è circondata dalla musica e, durante le scuole suona due strumenti musicali: il pianoforte alle scuole elementari e la chitarra alle scuole medie. All'età di 15 anni le viene diagnosticato un grave problema alla gola che le impedisce di cantare e addirittura parlare. A causa di ciò abbandona la sua passione per la musica. Dopo pochi anni il problema viene superato, così riprende a cantare.

Nel 2011 riesce ad incoronare il suo sogno, ovvero quello di diventare una cantante. L'11 maggio pubblica il suo primo album indie di cover, "Your Favorite Things", dove compare anche la cover di "Poker Face" (cover dell'omonima canzone della famosissima cantante americana Lady GaGa) che debutta alla 1° posizione su iTunes. Finalmente firma un contratto con la Records DefStar, un ramo della Sony Music. Il 7 settembre pubblica il suo primo singolo "Rokutosei no Yoru / Kanashimi wa Aurora ni / TWINKLE TWINKLE LITTLE STAR". La canzone "Rokutosei no Yoru" viene utilizzata come ending dell'anime No.6. Il singolo debutta alla 28° posizione. Il 14 dicembre rilascia il suo secondo singolo "Re:pray / Nemurenai Yoru wa". La prima a-side venne utilizzata come 29° ending del celebre anime Bleach.

Il 22 febbraio 2012 pubblica il suo terzo singolo "Yuki no Furu Machi / Fuyu no Diamond" che contiene la canzone "Orion", cover dell'omonima canzone di Mika Nakashima.