FOLLOW US


Aimyon: Biografia

Aimyon (あいみょん) è una cantautrice pop giapponese sotto contratto con la unBORDE, sotto-label della Warner Music Japan.

Sin da bambina è stata influenzata a diventare una cantautrice sia da parte della nonna, che ella stessa aspirava di diventare cantante, sia da parte del padre che lavorava come ingegnere del suono. Durante la scuola media, ha incominciato a scrivere canzoni e suonare cover con la chitarra acustica. Durante la scuola superiore, partecipa all'audizione arrivando in finale, grazie ad un suo amico che ha mandato la richiesta di partecipazione a sua insaputa.

Dopo la fine della scuola, un video di una delle sue esibizioni attira l'attenzione di una casa discografica, la Lastrum Music Entertainment. Il 4 Marzo 2015 debutta con il singolo indie "Anata Kaibou Junai Uta ~shine~" distribuito solamente nei negozi della Tower Records. Nello stesso anno pubblica due mini album "tamago" e "Nikumarekko Yo ni Habakaru".

Nel 2016 Aimyon firma il contratto con la casa discografica unBORDE, sotto label della Warner Music Japan, e pubblica il primo singolo "Ikite Itanda yo na" il 30 Novembre 2016. L'anno successivo, dopo il singolo "Ai wo Tsutaetaida Toka", esce il primo full album "Seishun no Excitement" che raggiunge la 26° posizione nella classifica oricon.

Aimyon nel 2018 pubblica altri tre singoli "Mangetsu no Yoru Nara", "Marigold" e "Konya Kono Mama", quest'ultimo viene utilizzato nel TV Drama "Kemono ni Narenai Watashitachi". Il 31 Dicembre partecipa alla 69° edizione del prestigioso festival musicale Kouhaku Uta Gassen, esibendosi con la canzone "Marigol".

Il 13 Febbraio 2019 esce il secondo album "Shunkanteki Sixth Sense", il disco vende oltre 100.000 copie. Il 17 Aprile esce il singolo "Haru no Hi" usato come theme song del film animato Crayon Shin-chan Shinkon Ryokou Hurricane ~Ushinawareta Hiroshi~. In Luglio viene rilasciato il singolo "Manatsu no Yoru no Nioi ga Suru" seguito poco dopo da "Sora no Aosa wo Shiru Hito yo". Il 17 Giugno 2020 esce il singolo "Hadaka no Kokoro".