Every Little Thing: Biografia

Originariamente il gruppo era formato da tre membri: Kaori Mochida (持田 香織) (voce), Ito Ichiro (伊藤一朗) (chitarra) e Igarashi Mitsuru (五十嵐 充) (compositore e tastiera), ma nel Marzo 2000 Igarashi, il fondatore del gruppo, li ha abbandonati.

Gli esordi di Kaori sono però più recenti: ha iniziato recitando in alcuni TV spot e prestandosi per alcune campagne pubblicitarie.

Musicalmente esordì in un gruppo, "The Kuro Buta All Stars" ("Kuro Buta" letteralmente significa "Maiale Nero"), una girl band simile alle Morning Musume. Tra le ragazze la voce di Kaori era quella che spiccava maggiormente e, dopo aver cambiato il nome in "Kuro Buta Tengoku" ("Il Paradiso del Maiale Nero"), hanno pubblicato solo un cd intitolato "Mou Ichido", che fallì in classifica. Kaori lasciò la band, che si sciolse poco dopo, ma lei decise di diventare una cantante professionista, iniziando a registrare demo da mandare alle varie case discografiche. Ma proprio il brano "Mou Ichido" permetterà a Kaori di firmare per la Avex Trax. Infatti un giorno Igarashi sentì il suo demo, e dopo aver atteso che Kaori terminasse i suoi studi, gli chiese subito di entrare a far parte di una nuova band, gli Every Little Thing, insieme a lui ed Ito. Inizialmente Kaori soffriva del cosiddetto "panico da palcosceno", ma piano piano acquistò sempre più confidenza in sè stessa e le cose andarono decisamente meglio.

Gli Every Little Thing (ELT) sono apparsi sulle scene per la prima volta nel 1996, con il debutto del loro singolo "Feel My Heart". Il loro album di debutto, "Everlasting", risale invece al 1997, ed ha venduto oltre 2 milioni di copie in tutto il Giappone. Gli ELT compaiono regolarmente nella classifica della Oricon, ed hanno raggiunto il primo posto con singoli come "Time Goes By", "Forever Yours" e "Over and Over".

Il secondo studio album, intitolato "Time to Destination" e pubblicato nel 1998, è stato uno degli album più venduti in quell'anno, e tutt'ora è il più venduto dei lavori degli ELT.

All'uscita del loro terzo album "Eternity", nel 2000, Mitsuru Igarashi ha deciso di lasciare il gruppo ed iniziare a produrre per altri artisti della Avex. Da quel momento, il duo (così come era nel progetto iniziale della band) ha modificato il suo sound, avvicinandosi al soft rock, come si capisce dal loro 16° singolo "Ai no kakera".

Il 1° Gennaio 2001 uscì il singolo "Fragile", che divenne un tormentone in Giappone, ed è senza dubbio uno dei maggiori successi degli Every Little Thing.

Dopo l'uscita dell'album "4 Force" si può parlare di un ulteriore cambiamento di stile nel gruppo, a partire dall'album "Many Pieces", che ha visto l'incalzante influenza della chitarra di Ito nei loro brani. Tutto questo è stato confermato dai successivi album, che hanno dato loro sempre più popolarità, grazie anche alla dolce ma potente voce di Kaori.

Nel 2004, con l'uscita dell'album "Commonplace", formato da ballate e brani acustici, il duo ha passato un momento di crisi, vedendo diminuire la loro popolarità. Ma, a differenza di altre band come i Do As Infinity ed i Day After Tomorrow, hanno saputo tenere duro e sono stati premiati con l'uscita, nel Novembre dello stesso anno, del singolo "Koibumi / Good Night", anche grazie alla scelta del brano "Good Night" come tema del gioco "Tales of Rebirth".

Da menzionare sono anche il singolo "Kimi no te" e la compilation acusitca "ACOUSTIC:LATTE".

Il 9 Agosto 2006, gli Every Little Thing hanno pubblicato tre lavori, per celebrare il loro 10 anniversario: il 31° singolo "Suimi-" (tema del dorama "Kekkon Dekinai Otoko"), "The Video Compilation IV" ed il loro 7° studio album "Crispy Park", quest'ultimo in 2 edizioni differenti (la Limited Edition è uscita con un fotobook di 60 pagine ed un dvd). L'album ha 13 canzoni, di cui 2 strumentali.

La recente vittoria nella categoria Best Artist 2006 ai Japan Music Award ha dimostrato che anche dopo 10 anni il gruppo riscuote ancora successo.

Di recente uscita sono lo "Every little thing concert tour 2006-2007 - Crispy Park" e, il 14 Febbraio, l'album raccolta "Every Ballad Songs 2".

Va ricordato che Kaori Mochida ha partecipato a diversi progetti, come prestare la sua voce nel 2002 per il brano "In case of me" di Tetsuya Komuro (inserito nella "Charity compilation album song+nation", o il suo singolo da solista nel 2004 "Itsu no manika shojo wa" prodotto da Yosui Inoue. Nel 2006 ha invece scritto, assieme a Takeshi Kobayashi, il testo del brano "Piriodo" (Periodo) di Haruka Ayase.

Il 5 marzo 2008 esce il nuovo album "Door" che é insieme a "4 FORCE" l'unico album ad aver fallito a raggiungere la 1° posizione dell'Oricon Chart e vende 88.621 copie.

Si ha l'impressione che gli Every Little Thing stiano entrando in una fase di mediocrità, per quanto riguarda le vendite, complici sono sicuramente la diffusione del formato digitale e la crisi globale, ma per una band come loro abituata a vendere minimo più di 500.000 copie in media con i loro singoli e album, la media di 15.000 su cui viaggiano dal 2008 é decisamente bassina. Addirittura Kaori Mochida e Ichiro Ito tentano, con poco successo, la carriera solista. Nel 2009, dopo l'uscita dei singoli "DREAM GOES ON" e "Tsumetai Ame" il 23 Dicembre esce un best album completo di tutti i singoli da "Feel My Heart" a "Tsumetai Ame", "Every Best Singles -Complete-" vende 165.204 copie. Kaori Mochida ("Mocchi" per i suoi fans) può comunque gioire di essere tornata alla ribalta come donna, dopo anni in cui le donne più desiderate dagli uomini giapponesi sono state Ai Otsuka e YUI, sorprendentemente per tutto il 2009 e inizio 2010, tutti i sondaggi danno lei come donna più desiderata dai giapponesi. Il 24 Febbraio 2010 esce il singolo "Change" limitato a 10.000. Per il nuovo album "CHANGE", che esce il 24 Marzo, torna a lavorare come compositore e produttore Mitsuru Igarashi, ma non basta a risollevare le sorti degli ELT che, da band cult degli anni '90 e primi anni 2000, si sta dirigendo sempre di più verso l'anominato. Il nuovo album vende appena 28.900 copie.