Junko Furuta

Area in cui parlare di cultura, cosplay, lingua e fatti del sol levante

Moderatore: panzetta

Avatar utente
URGH!
Lord of Jmusic
Messaggi: 6288
Iscritto il: 28 novembre 2008, 15:21

Junko Furuta

Messaggio da URGH! » 21 agosto 2010, 17:26

Qualcuno conosce la storia terribiledi questa ragazza? è uno degli omicidi più cruenti della storia giapponese T_T qui vi metto la storia presa da wikipedia

Nel Novembre del 1988, il pregiudicato giapponese Jo Kamisaku (allora diciassettenne; Kamisaku è il nome che assunse dopo il suo rilascio)[1] ed altri tre giovani ragazzi di Tokyo (Miyano Hiroshi, diciottenne; Minato Nobuharu, sedicenne; Watanabe Yasushi, diciassettenne) rapirono una ragazza del secondo anno delle scuole superiori proveniente dalla Prefettura di Saitama, Furuta Junko. La tennero prigioniera per 44 giorni all’interno della casa di uno degli altri tre ragazzi.[2][3]
Per evitare una caccia all’uomo, Kamisaku la costrinse a chiamare i genitori e dir loro che era scappata di casa, ma al sicuro con un amico. La ragazza fu inoltre costretta a fingersi la fidanzata di uno dei ragazzi mentre i proprietari della casa erano presenti, ma, quando divenne palese che questi ultimi non avrebbero chiamato la polizia, questa messa in scena non venne più messa in atto. La ragazza provò a scappare diverse volte, pregando più di una volta i genitori di uno dei suoi aguzzini, che vivevano con lei, di aiutarla, ma questi non lo fecero, per paura appunto di Kamisaku, che faceva parte della Yakuza e li minacciava di farli uccidere se avessero interferito.
Secondo le dichiarazioni dei ragazzi durante il processo, la ragazza fu violentata da ognuno di loro, fu picchiata, le furono introdotti vari oggetti nella vagina (tra gli altri lampadine ed accendini), fu costretta a mangiare scarafaggi e bere la propria urina, le furono inseriti nell’ano dei petardi, che furono poi fatti esplodere, fu costretta a masturbarsi e fu bruciata con sigarette ed accendini. Ad un certo punto, secondo le testimonianze di uno dei ragazzi, le ferite erano così gravi che la ragazza ci impiegava un’ora per raggiungere il bagno, al piano di sotto. Gli imputati riferirono inoltre che “probabilmente un centinaio di persone” sapevano che la ragazza era imprigionata, ma non è chiaro se queste persone sapessero semplicemente della sua presenza o se abusarono esse stesse della ragazza. Quando i ragazzi rifiutarono di rilasciarla, lei li pregò di ucciderla.
Il 4 gennaio 1989, usando la perdita ad una partita a mah-jong come pretesto, i quattro la picchiarono con un manubrio d’acciaio, poi la cosparsero con liquido per accendini e le diedero fuoco. Morì, di shock, più tardi quel giorno. I quattro ragazzi affermarono di non essere consapevoli di quanto gravi fossero le condizioni della ragazza, pensando che quest’ultima fingesse.
Il suo cadavere fu nascosto in un bidone per la benzina riempito poi con cemento ed abbandonato in un campo.

Qui se avete ha stomaco, ci sono anche i dettagli di quei terribili 44 giorni di inferno che ha dovuto passare, li ho trovati in un forum ; ___ ;

1 ° GIORNO:
22 NOVEMBRE 1988: Rapita
tenuta prigioniera in casa e presentata come la fidanzata di uno dei ragazzi
Violentata (oltre 300 volte in totale)
Costretta a chiamare i genitori e dire loro che era scappata
Fame e malnutrita
costretta a mangiare scarafaggi e bere la propria urina
Costretta a masturbarsi
Costrette a spogliarsi di fronte agli altri
Bruciata con accendini
Oggetti estranei inseriti nella vagina / ano

GIORNO 11: 1 DICEMBRE 1988: gravemente picchiata innumerevoli volte
Faccia tenuta contro terra in calcestruzzo e pestata
Le mani legate al soffitto e il corpo usato come un sacco da boxe
Naso pieno di sangue, tanto che poteva solo respirare attraverso la bocca
Manubri di bicicletta lasciati cadere sul ventre
Vomitato quando ha cercato di bere l'acqua (il suo stomaco non poteva accettarlo)
Cercato di scappare e per questo è stata punita con bruciature di sigarette
Liquido infiammabile versato sui suoi piedi e le gambe, poi appiccato fuoco
Bottiglia inserito nel suo ano, provocando lesioni

Giorno 20: dicembre 10, 1989: difficoltà a camminare a causa di gravi ustioni
picchiata con bastoni di bambù
Fuochi d'artificio inserito nell'ano
mani fracassate con dei pesi e unghie strappate
Picchiata con mazza da golf
Sigarette inserite nella vagina
Battuta con le verghe di ferro più volte
in inverno, costretta a dormire fuori in balcone
Spiedini di pollo alla griglia inserito nella vagina e ano, provocando sanguinamenti

Giorno 30: cera calda colata sul viso
Palpebre bruciate da accendisigari
Pugnalata con aghi da cucito nel petto
Capezzolo sinistro tagliato e distrutto con le pinze
Lampadina calda inserito nella vagina
Pesanti lesioni alla vagina per aver introdotto delle forbici
non in grado di urinare correttamente
Ferite così gravi che ci sono voluti più di 50 minuti a strisciare sotto e usare il bagno
Timpani gravemente danneggiati

Giorno 40: "Ha supplicato i suoi aguzzini di ucciderla e farla finita"

1 gennaio 1989:
Junko saluta il Capodanno da sola
Corpo mutilato
Incapace di muoversi da terra

GIORNO 44:
4 gennaio 1989: colpita col ferro da stiro, con la perdita al gioco del Mah-jongg come pretesto.Fiamma di una candela passata sugli occhi e viso.

Fluido infiammabile versato su suo corpo e appiccato il fuoco.

Junko Furuta morì dopo quel giorno, per le gravi ferite riportate e per lo shock.
Quando la madre appreso la notizia e dettagli di quello che era successo a sua figlia, svenne. Ha dovuto subire un trattamento psichiatrico ambulatoriale.
I suoi assassini sono uomini liberi. la giustizia non ha fatto nulla, nemmeno dopo 20 anni.

ma come si può essere così crudeli?!?! e poi che schifo, nessuno ha fatto niente per farli marcire in galera!
Immagine
Immagine
11/03/2011 per non dimenticare le vittime del terremoto in giappone

Avatar utente
URGH!
Lord of Jmusic
Messaggi: 6288
Iscritto il: 28 novembre 2008, 15:21

Re: Junko Furuta

Messaggio da URGH! » 21 agosto 2010, 17:28

ah, io ho saputo di questa ragazza grazie alla canzone "taion" che i the gazette le hanno dedicato
Immagine
Immagine
11/03/2011 per non dimenticare le vittime del terremoto in giappone

Avatar utente
Last Angel
Knight
Messaggi: 10516
Iscritto il: 19 aprile 2008, 22:26

Re: Junko Furuta

Messaggio da Last Angel » 21 agosto 2010, 17:32

vi giuro, nn ho parole
Immagine

Avatar utente
Andrea1306
Knight
Messaggi: 13248
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 1:09

Re: Junko Furuta

Messaggio da Andrea1306 » 22 agosto 2010, 1:25

Mi è salito il sangue al cervello quando ho letto, che nervoso li avrei uccisi io altro che mafia o.o

Avatar utente
stracce
Appassionato
Messaggi: 748
Iscritto il: 22 luglio 2007, 18:44

Re: Junko Furuta

Messaggio da stracce » 22 agosto 2010, 17:16

E' disgustoso robe da pazzi!
per certe persone eccome se riaprirei i campi di sterminio!
che siano maledetti!
Immagine

Avatar utente
Grifoncina
Amministratore
Messaggi: 24096
Iscritto il: 29 giugno 2006, 22:53

Re: Junko Furuta

Messaggio da Grifoncina » 22 agosto 2010, 19:16

Mamma mia, sono sotto shock ora...
La mia collezione parziale di musica asiatica : http://www.jmusicitalia.com/jmusic/coll ... oncina-u3/

Avatar utente
Yurika
Intenditore
Messaggi: 1119
Iscritto il: 21 settembre 2009, 17:04

Re: Junko Furuta

Messaggio da Yurika » 22 agosto 2010, 19:30

dio che schifo...non ho parole...a gente del genere farei provare le stesse cose,mi spiace ma la galera mi sembra poco...
Immagine
Kono kimochi wo tsutaetai...kokoro kara arigatou.
Kujikesou ni natte mo...daijoubu koko ni iru kara.

Avatar utente
Grifoncina
Amministratore
Messaggi: 24096
Iscritto il: 29 giugno 2006, 22:53

Re: Junko Furuta

Messaggio da Grifoncina » 22 agosto 2010, 20:00

Io pensavo ci fosse la pena di morte in Giappone...
La mia collezione parziale di musica asiatica : http://www.jmusicitalia.com/jmusic/coll ... oncina-u3/

Avatar utente
stracce
Appassionato
Messaggi: 748
Iscritto il: 22 luglio 2007, 18:44

Re: Junko Furuta

Messaggio da stracce » 23 agosto 2010, 15:14

Infatti c'è! e fanno male ad non usarla in questi casi :twisted:
anche se ritengo che sia fin troppo comoda per gente così
Immagine

Avatar utente
Taion
Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 agosto 2010, 1:58

Re: Junko Furuta

Messaggio da Taion » 23 agosto 2010, 15:19

conoscevo questa brutta storia..anche io l'ho conosciuta attraverso la canzone dei The Gazette,Taion e sono rimasta molto colpita dalla vicenda...povera ragazza

Avatar utente
Yurika
Intenditore
Messaggi: 1119
Iscritto il: 21 settembre 2009, 17:04

Re: Junko Furuta

Messaggio da Yurika » 23 agosto 2010, 15:38

io sapevo che Taion era dedicata a una ragazza,ma nel dettaglio non sapevo cosa le fosse successo...che gente schifosa :x
Immagine
Kono kimochi wo tsutaetai...kokoro kara arigatou.
Kujikesou ni natte mo...daijoubu koko ni iru kara.

Avatar utente
stracce
Appassionato
Messaggi: 748
Iscritto il: 22 luglio 2007, 18:44

Re: Junko Furuta

Messaggio da stracce » 23 agosto 2010, 15:50

Io conoscevo già la storia di Issei Sagawa conosciuto dai giapponesi anche come il "il killer parigino"
vi riporto quì la sua storia che non è da meno e soprattutto l'epilogo finale che ha dell'incredibile!
Fonte: Wikipedia

Immagine

Issei Sagawa (in giapponese, 佐川一政, Sagawa Issei) (11 giugno 1949) è un criminale giapponese, che uccise una ragazza e ne mangiò poi il corpo.

Nel 1981, Issei Sagawa, studente giapponese di letteratura inglese all'università Sorbona di Parigi, invitò una sua compagna di studi per il ripasso di alcune poesie in vista dell'esame di fine ciclo. Sagawa dichiarò alla polizia che egli era attratto dalla compagna di classe, di nome Renée Hartevelt (si presume che Sagawa ammise d'essere attratto da lei per così diminuire le conseguenze legali del suo folle gesto). Nel mezzo del loro studio la uccise con un fucile, fece sesso con il suo cadavere e la mangiò pezzo per pezzo (fino a un totale di 7 chili di carne asportati dal suo corpo).

Sagawa fu dichiarato inabile a sostenere un processo ed il suo ricco padre, Akira Sagawa, ottenne la sua estradizione in Giappone, dove venne liberato dalla custodia in meno di quindici mesi. Sagawa era già diventato una celebrità nazionale nella sua patria per il suo atteggiamento impenitente nei riguardi dell'intera faccenda, rivelando persino il suo atto cannibalesco. Da allora, ha scritto diversi best-seller ed è apparso in almeno un film, un'opera drammatica intitolata Shisenjiyou no Aria (in inglese, The Bedroom). Al giorno d'oggi, Sagawa scrive una colonna per un tabloid nazionale.

Nel 1983, Sagawa descrisse l'esperienza dell'omicidio che lo rese famoso.

Oltre a libri sul suo delitto, Sagawa ha scritto nel 1997 un libro di commento, Shonen A, sul serial killer di bambini di Kōbe del 1997, quando un quattordicenne chiamato "Sakakibara" o "Ragazzo A" ("Shonen A") uccise e decapitò diversi bambini.

Le curiosità:

° Sagawa dichiarò d'aver sognato fin da bambino di mangiare una persona. Questo morboso desiderio lo portò durante l'adolescenza a introdursi furtivamente nella stanza di una studentessa nel cuore della notte, con una maschera di Frankenstein, non con l'intento di ucciderla, ma con l'intento di darle un morso alle natiche. Tuttavia la ragazza si svegliò e comincio a urlare, portandolo alla fuga. In quel caso il padre di Issei Sagawa, uomo molto potente, fece in modo di insabbiare l'accaduto.

° In Francia, Sagawa venne chiamato dai media "il killer giapponese", mentre in Giappone venne ribattezzato "il killer parigino".

° L'omicidio venne registrato su una cassetta audio da parte di Sagawa. Nella cassetta si sente Renée Hartevelt recitare una poesia poi un colpo di fucile e il corpo di una persona che cade a terra.

° La notte dell'omicidio i vicini dichiararono alla polizia parigina che dall'appartamento di Issei Sagawa durante la notte si potevano udire le urla di felicità da parte del giapponese.

° Dopo l'omicidio Sagawa fece alcune foto del cadavere e di ogni parte che asportava. La foto che fece al primo piatto da lui cucinato comportava un seno disposto su un piatto con contorno di piselli e patate.

° Sagawa era una persona fisicamente sotto la media giapponese, era alto 1,51 m e pesava 35 kg. Di fatto era talmente esile che, quando fu catturato dalla polizia fu ammanettato e caricato su una volante, nel viaggio verso la centrale le manette gli si sfilarono dai polsi ma appena arrivato se le rimise.

° Durante gli interrogatori ha sempre detto tutta la verità sull'omicidio mantenendo una completa tranquillità. Come se, per il giapponese, quello che fece fosse completamente normale.
Immagine

Avatar utente
Yurika
Intenditore
Messaggi: 1119
Iscritto il: 21 settembre 2009, 17:04

Re: Junko Furuta

Messaggio da Yurika » 23 agosto 2010, 15:58

questa storia la conoscevo anch'io...
Immagine
Kono kimochi wo tsutaetai...kokoro kara arigatou.
Kujikesou ni natte mo...daijoubu koko ni iru kara.

Avatar utente
Last Angel
Knight
Messaggi: 10516
Iscritto il: 19 aprile 2008, 22:26

Re: Junko Furuta

Messaggio da Last Angel » 23 agosto 2010, 16:04

oddio.. o_o
Immagine

Avatar utente
Taion
Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 agosto 2010, 1:58

Re: Junko Furuta

Messaggio da Taion » 23 agosto 2010, 16:08

oddio l'ultima storia non la conoscevo...certa gente è proprio fuori di testa...ma poi come si fa ad uccidere e mangiare una persona? mamma mia che gente crudele...

Torna a “Japan Corner”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 0 ospiti