Ken Hirai: Biografia

Ken Hirai (平井堅) è nato il 17 Gennaio 1972 ad Higashiosaka, nella prefettura di Osaka.

Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1993, quando ha fimato per la Sony Music dopo una audizione fatta a Yokohama, quando era ancora studente.

Il suo singolo di debutto “Precious Junk” ed il primo album furono registrati l’anno successivo, e messi in commercio nel 1995. E’ stato il suo primo singolo a catturare l’attenzione del pubblico, anche grazie alla scelta del brano come tema di un TV Drama, così come “Katahozutsu no Earphone”, secondo singolo anch’esso usato per un Drama.

Nel Dicembre dello stesso anno dell’uscita del primo album “Un-balanced” fu edito anche il secondo, “Stare At”.

Dopo aver capito che tutta questa fretta non era necessaria, Ken decise di fare le cose con più calma. Ha impiegato i quattro anni successivi a perfezionare il suo stile, rilasciando solo un singolo nel 1997 ed uno nel 1998. I fan hanno poi dovuto attendere il 2000 per poter ascoltare il terzo album di Ken, “The Changing Same”, di cui fa parte il singolo “Rakuen” che gli ha regalato le prime posizioni nelle classifiche Giapponesi.

Ken è stato il primo artista del Sol Levante ad esibirsi nel suo stile R&B all’Apollo Theatre di New York, dove ebbe molto successo. Ma è ovviamente in Asia che ha ragginto i consensi maggiori, come al Music Summit di MTV a Taiwan nell’Agosto 2000, o quando è stato votato come “Best New Japanese Act” in un contest popolare organizzato dalla RTHK (Radio Station in Hong Kong).

Ancora un altro singolo scelto per un TV Drama nel 2001, “Kiss Of Life”, colonna sonora di “Love Revolution”. A seguire il suo quarto album “Gaining Through Losing”, che ha venduto 1,5 milioni di copie in tutta l’Asia, e un tour in tutto il Giappone che non ha potuto che incrementare la sua popolarità.

Nel Novembre 2001 fu messo in commercio il suo primo album di remix, “Kh remixed-up 1”, il quale gli ha portato una notevole visibilità anche negli ambienti dei DJ.

Nel Marzo 2002 Ken si è esibito al Music Farm Show, con il produttore ed artista Babyface, negli studi di Los Angeles, a coronamento del suo sogno di potersi esibire ancora all’estero.

Nell’estate dello stesso anno ha vinto il premio come Best Male Artist agli MTV Video Music Awards Japan, ed è apparso nel concerto ufficiale della FIFA World Cup a fianco di artisti come i Chemistry e Lauryn Hill.

Con una reputazione ormai consolidata, Ken ha fatto un ulteriore passo avanti con l’uscita della cover di “Ooki na Furudokei”: si pensava non avrebbe avuto molti risontri, ma invece è diventato uno dei maggiori tormentoni di quell’anno.

Nel 2003 si esibito agli MTV Unplugged Live a New York, come primo artista solista Giapponese maschile. Fu inoltre intervistato dal programma della CNN “The Music Room”, trasmesso in 210 paesi, e visto da 230 milioni di persone.

Il quinto album, “Life is…”, risale al Gennaio 2003, e contiene successi come “Strawberry Sex” e la super hit “Ooki na Furudokei”. Nel Dicembre dello stesso anno ecco l’uscita di un Concept Album, “Ken’s Bar”, dove Ken ha selezionato le sue canzoni preferite e ne ha fatto delle cover seguendo il suo stile personale.

Ma non è tutto, perché Ken fu invitato da Stevie Wonder a partecipare in uno show Giapponese di cui era ospite, esibendosi con lui nel pezzo “You Are the Sunshine of My Life”.

Nel 2004 i fan hanno potuto apprezzare “SentimentaLovers”, che contiente il singolo più venduto dell’anno “Hitomi wo Tojite”. Il successo di Ken Hirai è continuato negli anni, come dimostrato dal recente singolo “Kimi no Suki na Toko”.

Il 12 Marzo 2008 esce "FAKIN' POP", il primo studio album dai tempi di "Sentimentalovers", raggiunge la 2° posizione dell'Oricon Chart e vende 332.297 copie. E' il primo album a non raggiungere il milione di copie vendute dai tempi di "Stare At" nel 1996.

Il 27 Maggio 2009 esce il suo secondo album di covers intitolato "Ken's Bar II" che raggiunge la 2° posizione dell'Oricon Chart e vende 122.208 copie. Finalmente il 23 Settembre 2009 esce il nuovo singolo "CANDY".